MIELE MILLEFIORI P.A.T.

PRODOTTI TIPICI SICILIANI

MIELE MILLEFIORI P.A.T.

CONDIVIDI:

RICONOSCIMENTO DELLA DENOMINAZIONE NAZIONALE:

 Il miele millefiori è riconosciuto come Prodotto Agroalimentare Tradizionale siciliano dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

TERRITORIO DI PRODUZIONE:

 Solarino (SR)

DESCRIZIONE SINTETICA DEL PRODOTTO:

Origine: La produzione di questo tipo di miele avviene come si intuisce già dal nome, a partire dal nettare dei fiori di piante quanto mai variabili, sia spontanee, che coltivate, che ornamentali. Le caratteristiche del prodotto sono perciò estremamente variabili a seconda delle diverse zone geografiche e del periodo di produzione in funzione delle specie vegetali in fioritura da cui le api raccolgono il polline.

Aspetto del prodotto:

Colore: Variabile, più o meno scuro a seconda delle zone, della stagione e dei fiori maggiormente presenti nel territorio.

Stato fisico: Variabile, più o meno fluido o cristallizzato a secondo dei fiori maggiormente presenti nel territorio.

Odore: Variabile a seconda dei fiori maggiormente presenti nel territorio. – Sapore: Variabile a seconda dei fiori maggiormente presenti nel territorio.

Caratteristiche melissopalinologiche: In questi mieli le specie vegetali rappresentate sono quanto mai variabili, a secondo della zona di produzione e del periodo di produzione e ciò ovviamente determina l’eterogeneità dei granuli pollinici osservabili.

Numero assoluto di granuli pollinici in 10 gr. di miele: molto variabile, compreso in genere tra 20.000 e 100.000. In alcuni campioni si possono osservare valori < 10.000, ed in altri, a seconda delle diverse zone di produzione, valori > 500.000.

Classe di rappresentatività: variabile.

DESCRIZIONE DELLE METODOLOGIE DI LAVORAZIONE, CONSERVAZIONE E STAGIONATURA:

 Il miele viene estratto dai favi con il metodo della centrifugazione, filtrato e conservato a temperatura ambiente in luogo fresco.

MATERIALI E ATTREZZATURE SPECIFICHE UTILIZZATE PER LA PREPARAZIONE E IL CONDIZIONAMENTO:

 Si utilizzano smielatori in acciaio, pompa dosatrice, vasetti in vetro

DESCRIZIONE DEI LOCALI DI LAVORAZIONE, CONSERVAZIONE E STAGIONATURA:

 Il locale di lavorazione di circa 168 mq. diviso in 5 ambienti: 1) Ambiente di smelatura 2) Ambiente di confezionamento e stoccaggio 3) Deposito materiale vario 4) Antibagno 5) Bagno.

ELEMENTI CHE COMPROVINO CHE LE METODOLOGIE SIANO STATE PRATICATE IN MANIERA OMOGENEA E SECONDO REGOLE TRADIZIONALI PER UN PERIODO NON INFERIORE AI 25 ANNI:

ALTRI PRODOTTI TIPICI SICILIANI

MACCARRUNA TIPICI ENNESI P.A.T.

foodtoursicily

Nessun Commento

VUCCIDDATI DI MANDORLE P.A.T.

foodtoursicily

Nessun Commento

PROVOLA SICILIANA P.A.T.

foodtoursicily

Nessun Commento

RICOTTA IBLEA P.A.T.

foodtoursicily

Nessun Commento

LE RICETTE SICILIANE

ARANCINO AL BURRO

foodtoursicily

1 Commento

POLPETTE DI TONNO

foodtoursicily

Nessun Commento

PARFAIT DI MANDORLE

foodtoursicily

Nessun Commento

FACCI DI VECCHIA

foodtoursicily

Nessun Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FOOD TOUR SICILY

  •   Via Della Resistenza
    92026 Favara (AG)

  •    Mobile: +39 366 3066216

  •    Mail: info@foodtoursicily.it


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
         

CHI SIAMO

Primo sito in assoluto che si occupa di rispondere alle richieste di informazione, assistenza e accoglienza turistica siciliana.

I NOSTRI PARTNER

FOOD TOUR SICILY|P.Iva 02800230845