PARCO DEI MONTI SICANI

PARCHI NATURALI

PARCO DEI MONTI SICANI

CONDIVIDI:

Il Parco dei Monti Sicani è un parco naturale regionale della Sicilia. Comprende il massiccio montuoso dei Monti Sicani, situato nella zona centro-occidentale della Sicilia. Il parco raggruppa, nel territorio di 12 comuni, quattro riserve naturali preesistenti:

Riserva naturale orientata Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio

In questa riserva si trovano fossili risalenti al Permiano, i più antichi rinvenibili in Sicilia. La riserva ha una superficie di 5.862 ha ed è attraversata dal fiume Sosio (corso d’acqua che nasce tra Santo Stefano Quisquina e Bivona); è stata inaugurata nel maggio 2005 e presenta 40 sentieri, oltre 60 specie di uccelli, più di 47 specie botaniche (tra cui bellissime orchidacee) e funghi come il funcia di ferla, e un’area attrezzata, quella della Menta nel bosco di Sant’ Adriano.

Riserva naturale orientata Monte Carcaci

La riserva comprende un’area di 1.437,87 ettari ricadente nel territorio dei comuni di Castronovo di Sicilia e Prizzi (provincia di Palermo). È dominata da due rilievi, il Monte Carcaci (1196 m) ed il Pizzo Colobria (1000 m), ed è attraversata da numerosi corsi d’acqua e stagni temporanei, fra i quali il laghetto stagionale di Marcato delle Lavanche.

Riserva naturale orientata Monte Genuardo e Santa Maria del Bosco

L’area protetta tutela un territorio prevalentemente montuoso che si estende per circa 2.552,91 ettari, nel territorio dei comuni di Contessa Entellina, Giuliana e Sambuca di Sicilia. L’area è dominata dal Monte Genuardo (1180 m), sui cui fianchi sono presenti formazioni laviche di rilievo geologico.

Punti di interesse:

Strutture ricettive:

Dal 2003 è stato aperto un centro visite ricavato da un’antica costruzione in pietra, che fa da base logistica per attività didattiche e di accoglienza.

Riserva naturale orientata Monte Cammarata

La riserva comprende un’area di 2.049,37 ettari ricadente nel territorio dei comuni di Cammarata, San Giovanni Gemini e Santo Stefano Quisquina (provincia di Agrigento), in gran parte occupata da rilievi calcarei dell’era mesozoica come Monte Gemini (1350 m), Serra della Moneta (1188 m), Pizzo della Rondine (1246 m) e Monte Cammarata (1578 m), il secondo più alto dei Monti Sicani dopo Rocca Busambra.

Punti di interesse:

  • Santuario di Santa Rosalia di Santo Stefano di Quisquina; si tratta di un eremo settecentesco posto a quasi mille metri d’altitudine, immerso in un piccolo bosco di querce ove la leggenda vuole trovò rifugiò la patrona di Palermo prima di trasferirsi sul Monte Pellegrino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FOOD TOUR SICILY

  •   Via Della Resistenza
    92026 Favara (AG)

  •    Mobile: +39 366 3066216

  •    Mail: info@foodtoursicily.it


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
         

CHI SIAMO

Primo sito in assoluto che si occupa di rispondere alle richieste di informazione, assistenza e accoglienza turistica siciliana.

I NOSTRI PARTNER

FOOD TOUR SICILY|P.Iva 02800230845

Per favore attendi...

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per conoscere tutte le nostre News e godere dei vantaggi delle nostre offerte esclusive...