CONTEA DI SCLAFANI D.O.C.

PRODOTTI TIPICI SICILIANI

CONTEA DI SCLAFANI D.O.C.

DOC

CONDIVIDI:

RICONOSCIMENTO DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA DEI VINI:

Riconoscimento della denominazione di origine controllata dei vini «Contea di Sclafani» – D.M. 21 agosto 1996.

La denominazione di origine controllata «Contea di Sclafani» è riservata ai vini bianchi, rossi e rosati che rispondono alle condizioni ed ai requisiti stabiliti dal disciplinare di produzione. Tali vini sono i seguenti: «Contea di Sclafani» rosso «Contea di Sclafani» rosato «Contea di Sclafani» bianco «Contea di Sclafani» Ansonica o Insolita «Contea di Sclafani» Catarratto «Contea di Sclafani» Grecanico «Contea di Sclafani» Grillo «Contea di Sclafani» Chardonnay «Contea di Sclafani» Pinot bianco «Contea di Sclafani» Sauvignon «Contea di Sclafani» Nerello Mascalese «Contea di Sclafani» Nero d’ Avola o Calabrese «Contea di Sclafani» Perticone «Contea di Sclafani» Cabernet Sauvignon «Contea di Sclafani» Pinot nero «Contea di Sclafani» Syrah «Contea di Sclafani» Merlot «Contea di Sclafani» Sangiovese «Contea di Sclafani» dolce «Contea di Sclafani» dolce vendemmia tardiva «Contea di Sclafani» novello.

PIATTAFORMA AMPELOGRAFICA:

La denominazione di origine controllata «Contea di Sclafani» senza alcuna specificazione è riservata al vino rosso, rosato o bianco ottenuto da uve provenienti da vigneti aventi nell’ambito aziendale la seguente composizione ampelografica:

«Contea di Sclafani» bianco: Catarratto, Insolia (detta anche Ansonica) e Grecanico congiuntamente o disgiuntamente minimo 50%; possono concorrere alla produzione di detto vino le uve di altri vitigni, presenti in ambito aziendale, «raccomandati» e/o «autorizzati», rispettivamente per le province di Palermo, Agrigento e Caltanissetta per la restante percentuale;

«Contea di Sclafani» rosso: Nero d’Avola e Perricone, congiuntamente o disgiuntamente, minimo 50%; possono concorrere alla produzione di detto vino le uve di altri vitigni «raccomandati» e/o «autorizzati», presenti in ambito aziendale, rispettivamente per le province di Palermo, Agrigento e Caltanissetta, per la restante percentuale;

«Contea di Sclafani» rosato: Nerello Mascalese minimo 50%; possono concorrere alla produzione di detto vino le uve di altri vitigni «raccomandati» e/o «autorizzati», presenti in ambito aziendale, rispettivamente per le province di Palermo, Agrigento e Caltanissetta per la restante percentuale.

La denominazione «Contea di Sclafani» seguita da una delle seguenti specificazioni di vitigno «Ansonica o Insolia», «Catarratti», «Grecanico», «Grillo», «Chardonnay», «Pinot bianco», «Sauvignon», «Nerello Mascalese», «Pinot bianco», «Perricone», «Nero d’Avola o Calabrese», «Cabernet Sauvignon», «Pinot nero», «Syrah», «Merlot» e «Sangiovese» è riservata ai vini ottenuti da vigneti composti dai corrispondenti vitigni per almeno l’85%; possono concorrere alla produzione di detto vino, per la restante percentuale, le uve di altri vitigni, presenti in ambito aziendale, «raccomandati» e/o «autorizzati» per le rispettive province di appartenenza, presenti in ambito aziendale.

ZONA DI PRODUZIONE:

Le uve destinate alla produzione dei vini a denominazione di origine controllata «Contea di Sclafani» devono provenire da vigneti coltivati all’interno della zona appresso indicata:

provincia di Palermo: l’intero territorio amministrativo dei comuni di Valledolmo, Caltavuturo, Alia e Sclafani Bagni; parte del territorio dei comuni di Petralia Sottana, Castellana Sicula, Castronovo di Sicilia, Cerda, Aliminusa, Montemmagiore Belsito e Polizzi Generosa;

provincia di Caltanissetta: l’intero territorio amministrativo dei comuni di Vallelunga Pratameno e Villalba;

provincia di Agrigento: parte del territorio del comune di Cammarata.

CARATTERISTICHE AL CONSUMO:

I VINI DEVONO RISPONDERE, ALL’ATTO DELL’IMMISSIONE AL CONSUMO ALLE SEGUENTI RISPETTIVE CARATTERISTICHE:

ROSSO:

colore: rosso rubino più o meno intenso, con eventuali riflessi violacei;

profumo: gradevole, fine, vinoso, nota olfattiva tipica;

sapore: asciutto, armonico, ricco di struttura;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 22 per mille.

ROSATO:

colore: rosato tenue più o meno carico;

profumo: gradevole, fine, fruttato, fragrante;

sapore: delicato, armonico, fresco, vivace;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 10,5%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 16 per mille.

BIANCO:

colore: giallo paglierino più o meno intenso talvolta con riflessi verdognoli;

profumo: gradevole, fine, elegante;

sapore: armonico, delicato, gustoso, sapido;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 10,5%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 16 per mille.

SPUMANTE BIANCO O ROSATO (con o senza il riferimento al nome di vitigni): 

colore: paglierino più o meno intenso o rosato tenue;

profumo: caratteristico, fruttato;

sapore: sapido, caratteristico;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,5%;

acidità totale minima: 5 per mille;

estratto secco netto minimo: 16 per mille.

RISERVA (con o senza riferimento al nome di vitigno):

colore: dal rosso rubino carico al granato;

profumo: intenso, fruttato;

sapore: caratteristico, ricco di struttura, fruttato;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 24 per mille.

ANSONICA o INZOLIA:

colore: giallo paglierino più o menointenso;

profumo: delicato, gradevole;

sapore: asciutto, sapido;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 10,5%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 16 per mille.

CATARRATTO:

colore: giallo paglierino più o meno intenso;

profumo: intenso, caratteristico;

sapore: caratteristico con retrogusto talvolta amarognolo;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 10,5%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 16 per mille.

GRECANICO:

colore: giallo paglierino con riflessi verdolini;

profumo: fruttato;

sapore: armonico, rotondo, delicato;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 10,5%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 16 per mille.

GRILLO:

colore: giallo più o meno intenso;

profumo: elegante, fine;

sapore: asciutto, strutturato;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 10,5%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 16 per mille.

CHARDONNAY:

colore: paglierino più o meno intenso;

profumo: intenso, caratteristico;

sapore: gradevole, fruttato;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 10,5%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 16 per mille.

PINOT BIANCO:

colore: giallo paglierino più o meno intenso;

profumo: fine, delicato;

sapore: armonico, rotondo;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 10,5%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 16 per mille.

SAUVIGNON:

colore: giallo paglierino con riflessi verdolini;

profumo: fruttato; sapore: gradevole, armonico;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 10,5%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 16 per mille.

NERELLO MASCALESE:

colore: rosso poco intenso;

profumo: fine, delicato;

sapore: elegante, fruttato;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 18 per mille.

PERRICONE:

colore: rosso rubino;

profumo: fruttato, caratteristico;

sapore: caratteristico, leggermente tannico;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 22 per mille.

NERO D’AVOLA O CALABRESE:

colore: rosso rubino con riflessi violacei;

profumo: delicato, caratteristico, fruttato;

sapore: corposo, armonico;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 22 per mille.

CABERNET SAUVIGNON:

colore: rosso rubino carico tendente al granato;

profumo: caratteristico;

sapore: ricco, corposo;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 22 per mille.

PINOT NERO:

colore: rosso rubino più o meno intenso;

profumo: fruttato; sapore: armonico, gradevole;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 22 per mille.

SYRAH:

colore: rosso rubino carico;

profumo: caratteristico, fruttato;

sapore: ricco, corposo;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 22 per mille.

MERLOT:

colore: rosso rubino;

profumo: intenso, fruttato;

sapore: caratteristico, strutturato;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 22 per mille.

SANGIOVESE:

colore: rosso rubino;

profumo: vinoso, caratteristico;

sapore: rotondo armonico;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11%;

acidità totale minima: 4,5 per mille;

estratto secco netto minimo: 21 per mille.

NOVELLO:

colore: rosso più o meno intenso;

profumo: fruttato;

sapore: armonico ed equilibrato;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11%; (Valore mod. dall’art. un. del D.M. 23 settembre 1996).

Le uve idonee alla produzione dei vini bianchi a denominazione di origine controllata «Contea di Sclafani» possono essere destinate alla produzione delle tipologie «Dolce» e delle tipologie «Dolce vendemmia tardiva» e detti vini, all’atto dell’immissione al consumo devono presentare le seguenti caratteristiche:

DOLCE:

colore: paglierino intenso;

profumo: caratteristico, intenso;

sapore: vellutato, armonico;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11%;

titolo alcolometrico volumico naturale svolto: 5,5%;

zuccheri residui minimi naturali: 50 g/l;

estratto secco netto minimo: 16 g/l.

DOLCE VENDEMMIA TARDIVA:

colore: dal paglierino intenso all’ambrato;

profumo: caratteristico, intenso, persistente;

sapore: vellutato, armonico, ricco;

titolo alcolometrico volumico totale minimo: 18%;

titolo alcolometrico volumico naturale svolto: 5,5%;

zuccheri residui minimi naturali: 150 g/l;

estratto secco netto mini- mo: 22 g/l.

ALTRI PRODOTTI TIPICI SICILIANI

POMODORO DI PACHINO I.G.P.

foodtoursicily

Nessun Commento

CAROTA NOVELLA DI ISPICA I.G.P.

foodtoursicily

Nessun Commento

VUCCIDDATI DI MANDORLE P.A.T.

foodtoursicily

Nessun Commento

VINU COTTO E MUSTAZZOLI P.A.T.

foodtoursicily

Nessun Commento

LE RICETTE SICILIANE

CARDI IN PASTELLA

foodtoursicily

Nessun Commento

CAVOLFIORI IN PASTELLA CON UOVA

foodtoursicily

Nessun Commento

CUBBAITA

foodtoursicily

Nessun Commento

AMARETTI

foodtoursicily

Nessun Commento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FOOD TOUR SICILY

  •   Via Della Resistenza
    92026 Favara (AG)

  •    Mobile: +39 366 3066216

  •    Mail: info@foodtoursicily.it


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
         

CHI SIAMO

Primo sito in assoluto che si occupa di rispondere alle richieste di informazione, assistenza e accoglienza turistica siciliana.

I NOSTRI PARTNER

FOOD TOUR SICILY|P.Iva 02800230845

Per favore attendi...

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per conoscere tutte le nostre News e godere dei vantaggi delle nostre offerte esclusive...